ACCESSO ALLA TERME

ACCESSO ALLE TERME

shutterstock_90266317_1

Si può accedere alle Terme:
Con l’assistenza del Servizio Sanitario Nazionale: presentando la prescrizione (redatta su ricettario del S.S.N.) del proprio medico di base, di un pediatra o dello specialista convenzionato (asl).
La ricetta medica deve indicare la cura termale da effettuare con la diagnosi corrispondente, secondo i termini del D.M. del 15/12/1994, e attenendosi a quelle che sono le vigenti normative sui ticket e le esenzioni, il codice di esenzione deve essere riportato sulla ricetta dal medico prescrittore (Codice di esenzione Nazionale e non Regionale).

I non esenti pagano un Ticket di € 63,10  |  Gli esenti parziali pagano € 3,10  | I totalmente esenti non pagano.

Da privato: pagando il ciclo di cura.

CURE CONVENZIONATE CON IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE (IMPEGNATIVA DEL MEDICO CURANTE)

 Le Terme di “Antonimina-Locri” sono accreditate con il S.S.N. per le seguenti cure:
  • Bagni Terapeutici
  • Bagni dermatologici
  • Bagni+Fanghi terapeutici
  • Cure inalatorie (12 aerosol+12 inalazioni o 12 nebulizzazioni)
  • Irrigazioni vaginali
  • Irrigazioni vaginali con bagno terapeutico

Il S.S.N. prevede solo un ciclo di cura l’anno, fatta eccezione per le categorie protette, che possono usufruire di un secondo ciclo di cura diverso dal primo (art. 57 c.3,I n. 833/78; art. 13 c. 6 del D.L. n. 463/93).

CURE NON CONVENZIONATE CON (A PAGAMENTO)

  • Visite specialistiche orl
  • Visite specialistiche ginecologiche
  • Esame audiometrico
  • Cateterismi tubarici
  • Politzer
  • Docce nasali micronizzate
  • Idromassaggi
  • Massaggi Terapeutici manuali

Come accedere alle cure termali in convenzione con il SSN (Servizio Sanitario Nazionale)

Tutti i cittadini hanno diritto, per legge, ad un ciclo di cure termali l’anno a carico del Servizio Sanitario Nazionale. A tale scopo è sufficiente presentarsi allo Stabilimento, con la prescrizione del proprio medico di base, completa di diagnosi e tipologia di cure da eseguire, come indicato nel prospetto sottostante.

NORME SUL TICKET SANITARIO:

Ticket € 63,10 per tutti coloro che hanno un’età compresa tra i 6 e i 65 anni

Sono esenti dal pagamento del ticket e soggetti solo al pagamento della quota ricetta di € 3,10:

  • i cittadini sotti i 6 anni e sopra i 65 anni con reddito familiare fino a € 36.151,98;
  • i titolari di pensione al minimo con più di 60 anni e familiari a carico con reddito familiare inferiore a € 8.263,31 (o € 11.362,05 in presenza di coniuge);
  • i disoccupati e familiari a carico con reddito familiare inferiore a € 8.263,31 (o € 11.362,05 in presenza di coniuge incrementati di € 516,46 per ogni figlio a carico);
  • i titolari di pensione o assegno sociale e loro familiari a carico;
  • gli esenti per patologia.

Sono esenti totali:

  • gli invalidi civili al 100% e/o con assegno di accompagnamento;
  • i grandi invalidi per servizio (1a categoria);
  • i grandi invalidi per lavoro (invalidità superiore all’80%);
  • gli invalidi di guerra (dalle 1a alla 5a categoria) titolari di pensione diretta vitalizia.

LE MODALITA’ PER CERTIFICARE IL DIRITTO ALL’ESENZIONE

Il diritto alla esenzione per reddito o patologia dal pagamento del ticket, deve essere indicato, da parte del medico, nell’apposito spazio della prescrizione ( ricetta ) e non può essere certificato al momento dell’accettazione del paziente